La Corte europea dei Diritti dell’Uomo condanna l’Italia per l’Ilva a Taranto, adesso dal Governo atti concreti

La Corte riconosce le responsabilità dello Stato Italiano nella violazione di diritti umani a Taranto e per i ritardi nell’applicazione di misure di prevenzione primaria, grazie anche all’intervento dei Medici per l’Ambiente.  La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo ha riconosciuto la responsabilità delle “Autorità nazionali” che “non hanno adottato tutte le misure necessarie

Read More…