Progetto CCM (2017-2018)


PHE WHO Infographic_Final-English_07March

Il progetto è finalizzato a produrre informazioni scientifiche originali, funzionali per impostare, condurre e seguire le azioni a supporto delle decisioni in tema di salute relativamente alla presidenza italiana del G7 (2017) sia per quanto riguarda la componente salute del vertice dei Capi di Stato di maggio 2017, che per quanto riguarda il settore sanitario nelle sue varie formulazioni, culminanti nella riunione ministeriale di novembre 2017, focalizzate, in particolare, a definire e proporre una Strategia di mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici (CC) sulla salute dell’uomo e del pianeta, secondo la vision Planetary Health.

PHE WHO Infographic_Final-English_07March

Il progetto affronta in un quadro congruente le principali aree tematiche di impatto di CC in cui l’obiettivo generale si articola, e per le quali, a cura delle Unità di esperti, verrà prodotto un testo di approfondimento sintetico aggiornato allo stato delle conoscenze e sulla base di dati originali, funzionale a una proposta di azioni di mitigazione rispetto agli effetti dei CC sulla salute, con particolare riguardo al potenziamento della resilienza dei sistemi individuali, comunitari e istituzionali, soggetti a impatto, in uno scenario olistico di medio-lungo termine di 5-30 anni. I contributi, elaborati secondo linee guida condivise, per assicurare l’armonizzazione di metodologie e prodotti, verranno composti in un testo organico sintetico per produrre un Dossier sulla Strategia di mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici sulla salute dell’uomo e del pianeta. Il Dossier verrà condiviso con gli esperti degli altri paesi secondo le procedure di preparazione dei vertici G7/G8 e reso disponibile in tempo utile per supportare la proposta di documento di Dichiarazione finale del Vertice annuale dei Capi di Stato e di Governo del G7 2017 a Taormina. La proposta “G7 Taormina Vision on a global strategy for the mitigation of the effects of climate change on planetary health” sarà anch’essa elaborata nell’ambito del progetto. Le attività di ricerca specifiche condotte nel progetto sul piano nazionale, saranno finalizzate a approfondire le conoscenze per l’analisi di impatto e vulnerabilità delle aree fragili del paese con particolare attenzione agli effetti indiretti di impatti ambientali sulla salute – per la formulazione di una strategia di prevenzione e mitigazione degli effetti negativi dei CC, e per la valutazione dell’efficacia delle strategie, nel contesto nazionale, anche al fine di proporre l’Italia come paese pilota a livello internazionale per la valutazione d’impatto dei cambiamenti climatici.

Enti coinvolti nel progetto:

ISS (ente responsabile)

CMCC

IRSA-CNR

ISPRA

DEP Regione Lazio

Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

World Health Organization. Geneva

FNOMCeO e ISDE

Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare (MATTM)

ISDE Italia e FNOMCeO, nel contesto dell’iniziativa di cui sopra intende realizzare un progetto esecutivo che prevede i seguenti obiettivi:

– Realizzazione di un percorso formativo principalmente rivolto a medici di medicina generale, finalizzato a promuovere la conoscenza delle evidenze scientifiche disponibili sull’impatto sanitario dell’inquinamento ambientale, in particolare da cambiamenti climatici: scopo delle iniziative formative è trasferire adeguati strumenti d’intervento agli operatori sanitari e ambientali, decisori e stakeholder interessati alla prevenzione e cura di patologie legate ai cambiamenti climatici, con particolare attenzione ai soggetti fragili, e approfondire il ruolo dei medici di medicina generale anche rispetto al loro possibile coinvolgimento nella formazione di una Rete di Medici Sentinella per l’Ambiente.

– Conferenza finale per la comunicazione dei dati di progetto e per la pianificazione dei possibili follow-up, anche a supporto del proseguimento delle attività nei seguenti vertici G7/G8.

Attività programmata per il conseguimento dell’obiettivo

Organizzazione

DOCUMENTO CONCLUSIVO – Verso una Rete Italiana di Medici Sentinella per l’Ambiente (RIMSA) promossa da FNOMCeO e ISDE-Italia: il progetto Ministeriale strategico per un percorso formativo dei MMG e PLS e i passi successivi per il suo sviluppo