Ambiente e salute la nostra eredità, il nostro futuro: firma anche tu la lettera al Presidente Mattarella


Pubblicato il 13 Gennaio 2016

AmbienteG_316x180_22Patrizia Gentilini, medico oncoematologo di Forlì, e Agostino Di Ciaula, medico internista di Bari, in qualità di membri del Comitato Scientifico ISDE Italia, hanno scritto al Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella a seguito del suo intervento di fine anno dove ha toccato il tema dell’inquinamento e delle sue ricadute sulla salute.

… Ci rivolgiamo a Lei  per esprimerle tutto il nostro più profondo sgomento e la nostra angoscia per i tempi che stiamo vivendo. Siamo certamente preoccupati per la mancanza di lavoro e perché non vediamo un futuro per i nostri giovani, ma ancor più ci angoscia la consapevolezza che stiamo compromettendo un bene ancora più prezioso: la loro salute. Vorremmo tanto continuare a illuderci di vivere nel “Bel Paese”, ma purtroppo così non è…. Con il cuore in mano Le vogliamo dunque chiedere se Le sembra sensato che venga chiesto solo  a noi cittadini di avere comportamenti virtuosi (raccolta differenziata/trasporto pubblico/meno riscaldamento nelle case) e nel contempo si attuino politiche energetiche ed industriali che sono contrarie al più elementare buon senso…. Le chiediamo quindi di riceverci, ascoltarci ed approfondire direttamente con noi le questioni che abbiamo sollevato….. (estratto della lettera).

Leggi una sintesi della lettera o la versione integrale.

In meno di tre giorni la petizione ha raccoloto oltre 3.000 firme, che stanno continuando ad aumentare. Firmala anche tu!