Fare di più non significa fare meglio


FARE DI PIÙ NON SIGNIFICA FARE MEGLIO - Logo progetto

Il sovra utilizzo di esami diagnostici e trattamenti si dimostra un fenomeno sempre più diffuso e importante: da tempo è stato evidenziato che molti esami e molti trattamenti farmacologici e chirurgici largamente diffusi nella pratica medica non apportano benefici per i pazienti, anzi rischiano di essere dannosi.
In analogia all’iniziativa CHOOSING WISELY promossa negli USA da diverse società scientifiche e da una importante associazione di consumatori, Slow Medicine ha lanciato in Italia, nel dicembre 2012, il progetto “FARE DI PIÙ NON SIGNIFICA FARE MEGLIO” a cui anche ISDE Italia ha aderito e partecipato.
Le cinque pratiche a rischio d’inappropriatezza a cura dell’Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE Italia di cui professionisti e pazienti dovrebbero parlare.

Condividi con i tuoi amici










Inviare