Il recente decreto legge del Ministro Martina avente per oggetto “Misure di emergenza per la prevenzione, il controllo e l’eradicazione di Xylella fastidiosa nel territorio della Repubblica Italiana” (GU del 6 aprile 2018) IMPONE l’utilizzo di pesticidi di riconosciuta dannosità per la biodiversità, per la sicurezza alimentare e per la salute, violando apertamente i principi di prevenzione e precauzione, i diritti degli agricoltori e delle popolazioni potenzialmente esposte e danneggiando le tante imprese che hanno investito con convinzione nei metodi biologici di coltura come unica forma sostenibile di agricoltura.

Il decreto obbliga, nelle aree affette da xylella fastidiosa, all’uso tra Marzo e Aprile di erbicidi. Si ricorda che l’erbicida più estesamente utilizzato è, ovunque, il glifosato, del quale ISDE ha già denunciato i gravi rischi anche promuovendo recentemente un appello internazionale (http://www.isde.org/glyphosate_appeal.pdf ).

Continua a leggere il comunicato stampa

Appello dell’Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE Italia in occasione delle elezioni del 4 marzo 2018

Nelle giornate del 9-10-11 Febbraio a Sansepolcro (AR), nella suggestiva cornice dell’ Azienda Agricola “Aboca”, si sono svolte le riunioni di vari organi dell’Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE Italia.
I presenti, in sessioni parallele, hanno affrontato i diversi temi all’ordine del giorno: attività svolte e in programma, sviluppo e rafforzamento della collaborazione con Enti ed Istituzioni, attività formative rivolte ai soci, promozione della Rete dei Medici Sentinella dell’Ambiente (RIMSA) e diffusione del Progetto “Ambiente è salute – parliamone a scuola”.
E’ emersa la necessità di un forte impegno nell’advocacy in relazione agli effetti dell’inquinamento ambientale e dei cambiamenti climatici sulla salute dell’uomo e del pianeta.

(altro…)

E’ questo il titolo dell’articolo di Gianni Tamino, pubblicato sulla rivista Sistema Salute all’interno della monografia “Promozione della salute nell’antropocene”.

(altro…)

E’ questo il titolo dell’articolo pubblicato su Altroconsumo, a firma di Marta Buonadonna. L’articolo è basato sulle 5 pratiche a rischio di inappropriatezza indicate dall’Associazione Medici per l’Ambiente ed è stato messo a punto dal Dott. Gianfranco Porcile, coordinatore ISDE Liguria.

(altro…)

Nell’ambito del programma di comunicazione su ambiente e salute “ISDE incontra le Comunità locali” la sezione ISDE di Chieti incontra la Cittadinanza del Comune di Canosa Sannita (CH) Giovedì 28 Aprile 2016 alle ore 20.30 presso l’Auditorium Comunale. All’evento sono invitati tutti i cittadini ed in particolare le mamme dei bimbi in età scolare e pre-scolare. Interverrà Felice Vitullo, Presidente della Sezione ISDE Chieti.
Scarica la locandina

SitiContaminati_316x180_18Promosse dalla sezione ISDE Napoli – Napoli, dal 27 al 30 Settembre 2015.

Per il programma ed ulteriori informazioni clicca qui

Acqua_316x180_42Promosso dalla sezione ISDE Foggia – Manfredonia (FG), 26 Settembre 2015.

Per il programma ed ulteriori informazioni clicca qui

E’ da poco stata inviata la lettera di ISDE, rivolta al Parlamento Europeo, nella quale l’Associazione dei Medici per l’Ambiente fornisce il proprio contributo al fine di orientare ogni legislazione, atto, la politica e la pianificazione in generale, in modo da garantire la massima priorità ai temi di ambiente e salute, fondamentali nelle nostre società.

(altro…)

Si è concluso ieri il viaggio apostolico di Papa Francesco tra Ecuador, Bolivia e Paraguay. Oltre al particolare crocifisso, con tanto di falce e martello, che il presidente boliviano Evo Morales ha donato al pontefice, c’è un altro aspetto della visita di Francesco che merita di essere analizzato; la sua attenzione, avvertita durante tutti gli incontri, per l’ambiente e la salute delle persone. (altro…)

Dopo la campagna #stopseadrilling‬, lanciata da Legambiente e sostenuta anche da ISDE – Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ora è pronta a firmare un’altra importante petizione che riguarda il metodo di ricerca degli idrocarburi in mare. (altro…)