Doctors in action for climate change; nasce la Rete europea dei medici-sentinella per l’ambiente


Pubblicato il 30 Luglio 2018

Il 27 Giugno 2018 si è tenuto a Bruxelles un evento organizzato da ISDE Italia (International Society of Doctors for Environment) e HEAL (Health and Environment Alliance), con il supporto della Regione Toscana , dal titolo ‘Doctors in action for climate change’.

L’evento ha riunito medici e professionisti del settore della salute impegnati contro i cambiamenti climatici, al fine di condividere esperienze, buone pratiche e al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica e i maggiori policy-makers sulla correlazione tra salute e cambiamenti climatici.
Presenti all’evento organizzazioni mediche e ambientaliste, esperti del settore, giornalisti e Parlamentari europei membri della Commissione Ambiente e sanità pubblica (Simona Bonafè,Marco Affronte ed Eleonora Forenza), insieme per preparare il dibattito in vista della prossima COP24 e per portare i medici in prima linea, come promotori della tutela della salute e della sensibilizzazione sulle problematiche ambientali legate a essa.

Génon K. Jensen, fondatrice e direttrice esecutiva di HEAL (Health and Environment Alliance) ha dichiarato a proposito dell’evento:
“Affrontare i cambiamenti climatici non è mai stato così urgente – e non è soltanto una sfida ambientale: è una grave minaccia per la salute, il benessere e i diritti umani, e incide in modo sproporzionato sui più vulnerabili, come i bambini e i poveri.
A sua volta, questo significa che l’azione per il clima presenta incredibili opportunità per la nostra salute: de-carbonizzare le nostre società – sia nei trasporti, edifici, energia o sistemi alimentari – è interamente possibile e renderà questo mondo più salutare, sempre più prospero e più sostenibile.
HEAL è lieta che un numero sempre maggiore di operatori sanitari in Europa, e nel mondo, si stia impegnando per assicurare un clima e un’aria più salubri e per monitorare i benefici per la salute pubblica che derivano certamente da un’ambiziosa azione sul clima.”

In tale occasione ISDE Italia ha avuto modo di condividere l’esperienza della “Rete di medici-sentinella per l’ambiente”, una rete di medici di Medicina Generale (Mmg) o pediatri di libera scelta (Pls) la cui funzione è quella di monitorare incidenza, prevalenza e progressione di una malattia o di una serie di patologie nel tempo in gruppi di popolazione o in zone geografiche prestabilite.
Una realtà già operante in Italia e che ha visto il sostegno della Federazione Nazionale italiana dell’Ordine dei Medici e del Ministero della Salute.
In occasione dell’incontro si è inoltre dato l’avvio ad un processo di costruzione ed ampliamento di tale rete a livello europeo, sul modello di quello italiano.

Al seguente link è possibile scaricare tutta la documentazione della giornata:

Area Download

Al seguente link la notizia apparsa su ANSA:

http://www.ansa.it/toscana/notizie/europa/2018/06/27/nasce-rete-europea-medici-sentinella-dellambiente_70bcb408-5db5-42dd-8aa8-e1cec4359962.html

fabriziobianchi1

riunionepomeriggio